19/10/2012

L'ONU, strumento degli stati uniti e dei suoi satelliti

Erdogan.petit.caniche.de.Hillary.Clinton.jpg

1) 15 Novembre 2010: Il presidente americano Barack Obama saluta il Primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, per sollecitare il suo gabinetto ad accettare la proposta americana di prolungare il congelamento della costruzione delle colonie in Cisgordania per 90 giorni. Secondo il piano,Washington potrebbe bloccare le risoluzioni dell'ONU critiche d'Israële, e fornire ad Israële degli aerei da combattimento dal valore di 3 miliardi di dollari. Il governo americano egualmente promette ad Israële che, dopo la moratoria di 90 giorni, loro non domanderebbero ulteriore prolungamento, e la costruzione delle colonie in Cisgordania e a Gerusalemme-Est (tutto ciò sarebbe illegale se si ottempera il diritto internazionale) potrebbe proseguire senza interruzioni.

2) Febbraio 2011: Più di 100 paesi votano per una risoluzione dell'ONU che avrebbe condannato le colonie israeliane illegali ed interrompere ogni nuova costruzione. Ma gli Stati Uniti posero il loro veto.

3) 19 Febbraio 2011: Israële dice che è profondamente riconoscente agli Stati Uniti che misero il loro veto ad una risoluzione dell'ONU proposta per la direzione palestinese che condannava la colonializzazione israeliana.

4) Ottobre 2011: Aerei Israëliani bombardano la fascia di Gaza - Aerei da caccia israeliani si immettono nei bombardamenti aerei della città palestinese di Khan Younès nella striscia di Gaza.

Photo: Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan, è un piccolo cagnolino beneamato dal segretario di stato americano Hillary Clinton. Il 13 Octobre, 2012, Erdogan ha condannato 'l'inerzia delle Nazioni Unite sul dossier Siriano' ed ha proposto di 'riformare l'Organizzazione delle Nazioni Unite per la sua incapacità a mettere fine alla strage siriana'...

20:01 Écrit par Jacques | Lien permanent | Commentaires (0) |  Facebook |

Les commentaires sont fermés.